Le Calcolatrici
Elettroniche Pisane:
proprio qui!

Riscoperti e raccontati
i luoghi di Palazzo Matteucci
dove nacquero i primi calcolatori italiani

a cura di G.A. Cignoni, N. Pratelli, E. Colazzo


I luoghi protagonisti di fatti storici sono cimeli.
Ritrovarli e segnalarli non è solo un atto di memoria celebrativa: la fisicità di uno spazio contribuisce a raccontare un pezzo di storia, a restituirlo al pubblico fornendo una collocazione a eventi e personaggi.

Con i contributi per le attività studentesche, un gruppo di studenti di Storia dell'Informatica, ha progettato e realizzato un'istallazione di pannelli per segnalare e raccontare gli spazi di Palazzo Matteucci dove, sessanta anni fa, l'Università di Pisa si cimentò nel primo progetto italiano di costruzione di un calcolatore elettronico.


  • 5 maggio 10:30 - Palazzo Matteucci
    inaugurazione dei pannelli
    che segnano e raccontano i luoghi delle CEP


Il progetto è stato realizzato con i contributi per le attività studentesche autogestite dell'Università di Pisa.
Responsabile del fondo: Nicolò Pratelli
Progettazione grafica: Emanuela Colazzo
Storia delle CEP: Giovanni A. Cignoni


Immagini



Ringraziamenti

Barbara Billi, Dir. Edilizia, per le piante odierne di P. Matteucci; Andrea Collavoli e Filippo Scalsini, Dir. Edilizia per il supporto logistico; Daniele Ronco, Archivio Generale, per le piante antiche di P. Matteucci e la documentazione fotografica; Simona Bellandi e Elda Chericoni, Laboratorio fotografico del Dip. di Civiltà e Forme del Sapere, per le scansioni degli originali.

Un grazie speciale a Elio Fabri e Ettore Ricciardi, protagonisti dei fatti, per l'aiuto nel ritrovare i luoghi delle CEP.

.